Diventare Piloti con il nuovo Regolamento ENAC

Pilota APR OBEN (vecchio logo) durante una dimostrazione.

Diventare Piloti con il nuovo Regolamento ENAC

In base al nuovo regolamento ENAC l’esame per diventare Piloti APR  si articola in due fasi: teorico e pratico come di seguito descritto.


Esame Teorico
In questo caso occorre fare una distinzione tra “conversione” dei vecchi titoli, possibile fino al 30.06.2017, e quelli che invece intraprendono il percorso di formazione per la prima volta. In particolare per i primi l’ esame consiste in un test di 10 domande (conversioni) mentre per i secondi di 24 domande (ab-inizio) in entrambi i casi a risposta multipla.
Per accedere al corso è necessario essere stato dichiarato idoneo alla visita medica.
Si accede all’esame dopo aver frequentato rispettivamente il corso teorico di 4 ore per la prima tipologia di corsisti e di 16 ore per la seconda tipologia di corsisti. In entrambi casi l’esame è superato rispondendo ad almeno il 75% delle domande.

Esame Pratico
La parte pratica del corso prevede lezioni di volo individuale con istruttore ENAC riconosciuto.
Si accede all’esame pratico dopo aver sostenuto quello teorico con esito positivo ed aver frequentato le lezioni pratiche previste.
L’esame pratico (Skill Test) consiste in una valutazione generale di una tipica missione SAPR nella quale il pilota dimostrerà all’esaminatore la padronanza dei seguenti argomenti:
  • briefing della missione con valutazione delle condizioni meteo ed eventuali ripercussioni sulla missione;
  • idoneità dell’area di lavoro, eventuali criticità, documenti personali e del mezzo (manuale di volo, assicurazione ecc);
  • reperimento delle informazioni sull’area di lavoro: carte spazi aerei, notam; titoli posseduti compatibili con la missione (area critica/non critica);
  • condizioni generali dell’APR;
  • controlli di sicurezza;
  • controlli delle batterie e payload;
  • corretto uso della checklist;
  • corretto uso del manuale di volo;
  • coordinamento con l’eventuale operatore payload e con il personale circostante;
  • briefing di sicurezza e di emergenza, gestione emergenze in volo.
La missione di volo consisterà inoltre in:
  • decollo;
  • volo stazionario (multirotori);
  • stalli (ala fissa) salite e discese;
  • circuiti di traffico;
  • rettangolo, otto orizzontale;
  • avvicinamento ed atterraggio di precisione;
  • mancato avvicinamento;
  • checklist post-volo;
  • messa in sicurezza del mezzo.

Il compito dell’Esaminatore è quindi quello di valutare l’approccio generale del pilota alla missione, non la semplice abilità nella conduzione del mezzo.
Per maggiori approfondimenti sulla normativa  e  su come intraprendere il percorso di formazione per Piloti APR non esitate a contattarci